politica
13-11-2019 20:30

Venezia: ex-sindaco Costa, 'come Ilva, problemi lasciati marcire e ora disastro'



Roma, 13 nov. (Adnkronos) - Paolo Costa è in treno e sta tornando a casa, a Venezia. Ho visto nello smartphone i video e le foto mandate dai figli. "Un disastro, un disastro. Barche in strada, vaporetti sopra le banchine...". Costa è stato ministro con Romano Prodi, eurodeputato e sindaco di Venezia dal 2000 al 2005. E da veneziano parla così all'Adnkronos: "Il 4 novembre del '66 nessuno poteva immaginare quello che sarebbe successo, ma oggi no. Ieri e l'altro ieri l'allerta meteo lanciava l'allarme su un possibile fatto eccezionale. E poi quando si mettono in fila 4 cose: la luna, la pressione, il vento e la sessa (è l'onda dell'Adriatico che rimbalza dalla Croazia), qui a Venezia sappiamo che può succedere qualcosa di grosso...".

Il Comune ha sottovalutato? "Per carità, il povero sindaco è l'unico che si è dato da fare. Se gli avessero dato le competenze della città metropolitana, avrebbe potuto prendere delle decisioni... Qui il problema è che si è rotta la catena di comando. Non si sa più chi deve decidere. Una volta c'era il 'comitatone' per Venezia con il ministro delle Infrastrutture e il presidente del Consiglio. Ma da quanto un presidente del Consiglio non lo riunisce più?".

Magari ci fosse stato il Mose... "Sarebbe stato il momento per testarlo e magari convincere anche chi è contrario. E invece tutto fermo. Ma come le fermi le mareggiate senza paratie mobili? Non so, è come si fossimo dentro una bolla, una bolla di ignavia politica e amministrativa, di incapacità, in cui nessuno decide più nulla. La discussione sulla grandi navi va avanti da 7 anni e nessuno ha deciso nulla. E' come per l'Ilva, se mi possono permettere il paragone, si lasciano marcire i problemi, nessuno si prende la responsabilità e poi arriva il disastro. Spero che almeno la sberla di oggi servirà a qualcosa".

Ultimo aggiornamento: 13-11-2019 20:30
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it