I gesti di affetto e supporto, come cambia William quando è con sua moglie

L’erede al trono subisce un cambiamento evidente in assenza della moglie. Mentre quando Kate è presente, William dona il meglio di sé.

William e Kate rappresentano un punto di riferimento per i sudditi britannici. Tanto per la carica istituzionale ricoperta, quanto per la forza con la quale mantengono ben saldo il loro legame. L’erede al trono ha accusato il colpo. Reduce dalla diagnosi della malattia di sua moglie, pochi giorni dopo, si è mostrato evidentemente provato e sofferente. Si è ripreso piano piano, senza tuttavia cedere – di tanto in tanto – alla nostalgia ed apprensione.

I gesti di affetto e supporto William Kate
William e Kate, gli esperti osservano la loro complicità (sardegnaoggi.it)

Diana Spencer notò sin dai primi anni di vita dei suoi figli la manifestazione di un’indole in sostanza divergente. Harry si presentava come più esuberante, curioso e talvolta disubbidiente. William più introverso, riflessivo e consapevole. I fratelli Windsor non sono cambiati nel corso degli anni.

William e Kate, gli esperti osservano la loro complicità

La natura pacata e diplomatica del primogenito si è poi intrinsecamente connessa al ruolo riservatogli per successione: un giorno siederà sul trono inglese. Tuttavia, gli esperti non hanno potuto fare a meno di notare una rinnovata energia ogniqualvolta Kate Middleton affianca suo marito in occasione degli eventi e delle cerimonie più care alla corte britannica.

come cambia William quando è con sua moglie
Come cambia William in presenza di Kate – foto: ansa – Sardegnaoggi.it

William acquista sicurezza e persino un pizzico di esuberanza. Spesso si concede a qualche battuta con i presenti e – qualora qualcuno dovesse esprimere una frase simpatica oppure uno spunto di riflessione – si volta sistematicamente verso la moglie per cercare la sua approvazione e per verificare che lei stessa abbia percepito le parole dell’interlocutore in egual maniera.

I Principi del Galles non si perdono mai di vista. Un aspetto, questo, che nasce da un rapporto di fiducia e da un profondo feeling mai esaurito. Non a caso, le settimane immediatamente seguenti alla diagnosi di cancro, la luce di William è sparita parallelamente al ritiro della futura sovrana inglese.

Durante il Trooping the Colour, il pubblico ha potuto assorbire nuovamente quella luce. Sulla famosa ed iconica balconata di Buckingham Palace, William cercava spesso lo sguardo della moglie, le cingeva la vita e la invitava a salutare i sudditi presenti alla parata.

La sua indole si smorza ed acquista quella spontaneità che, forse per educazione ricevuta, gli mancava. Per questo Kate e William sono perfetti l’uno per l’altra, si completano fino al raggiungimento della (quasi) perfezione emotiva. Uno scacco matto che Carlo III e Diana Spencer non riuscirono mai a conquistare.

Gestione cookie