In fila nudi per fare la doccia, la realtà choc del centro Aias a Decimomannu

Il servizio dell’Aias (Associazione Italiana Attacco di Cuore) che offre assistenza ai malati psichiatrici nella Casa protetta e centro riabilitativo di Decimomannu, in Sardegna, ha visto l’avvio di un’indagine per fare luce sui presunti casi di maltrattamento ai danni dei pazienti, documentati dalle telecamere nascoste dei Carabinieri del NAS. Ci sono ancora diversi lati oscuri che devono essere chiariti dagli inquirenti, ma per ora 14 persone tra Oss e responsabili dovranno chiarire la loro posizione. In totale, sono state sospese dall’esercizio del pubblico servizio 35 persone coinvolte nei presunti maltrattamenti. L’Aias di Cagliari, che gestisce 49 centri in tutta la Sardegna, assiste circa 3500 persone e impiega oltre 1200 dipendenti per offrire circa 2250 prestazioni giornaliere.

Impostazioni privacy